The Social Justice and Ecology Secretariat of the Jesuit Curia in Rome

Welcome

English   Español   Français   Italiano  

 

NEWS PRECEDENTI:


 
Africa - Un gesuita keniota P. Victor-Luke Odhiambo ucciso in Sud Sudan
(Nov-2018) 
 

Nel mondo - La rete Justice in Mining partecipa al Forum Globale in Sudafrica
(Nov-2018) 
 

Stati Uniti/America Centrale - I gesuiti promettono solidarietà continua con il popolo del Nicaragua
(Nov-2018) 
 

India/Europa - Un film sul diritto al cibo vince un premio in Spagna
(Nov-2018) 
 

Stati Uniti - L'Ignatian Family Teach-In for Justice riflette su "Discepolato a un bivio"
(Nov-2018) 
 

Europa - La Maison Magis apre a Parigi
(Nov-2018) 
 

America Centrale - La dichiarazione della Rete gesuita per i migranti ripudia l'azione di Trump in m
(Nov-2018) 
 

Africa - Un'iniziativa formativa e naturalistica in Camerun
(Nov-2018) 
 

Messico - "Per la Chiesa, i migranti vulnerabili sono una priorità", afferma l'inviato papale
(Nov-2018) 
 

Europa - Inumana detenzione delle vittime di tratta
(Nov-2018) 
 

Nel mondo - I vescovi firmano un documento invitando a contrastare il cambiamento climatico
(Nov-2018) 
 

Promotio Iustitiae 126 su Fondamentalismo: Il ruolo delle religioni nei processi di riconciliazione
(Oct-2018) 
 

India - I gesuiti accanto ai poveri per costruire un paese più giusto e più rispettoso
(Oct-2018) 
 

America Latina - Per la madre terra e per la comunità: il Buon Vivere di fronte allo "sviluppo"
(Oct-2018) 
 

Europa - Iniziato il workshop sulla riscoperta del bene comune europeo
(Oct-2018) 
 

Nel mondo - Un viaggio di giustizia e riconciliazione
(Oct-2018) 
 

Africa - I gesuiti creano una nuova partnership per portare un'educazione basata sui valori nelle sc
(Oct-2018) 
 

America Latina - Padre Melo insignito del premio "Campione della Giustizia"
(Oct-2018) 
 

Europa - La Federazione Internazionale Fe y Alegría si riunisce a Madrid
(Oct-2018) 
 

Asia Pacifico - Trovare speranza e fede nelle conseguenze del grande terremoto del Giappone
(Oct-2018) 
 

I funzionari per la protezione dei minori si incontrano nuovamente a Nairobi per la pianificazione
(Oct-2018) 
 

USA - L'Università di San Francisco ospita "Living Laudato Si' through Climate Action" (Vivere la La
(Oct-2018) 
 

India - Siamo solidali con Stan Swamy e altri attivisti per i diritti umani
(Sep-2018) 
 

Asia del Pacifico - Coltivare l'identità gesuita dell'apostolato sociale
(Sep-2018) 
 

Mondo - Esponenti di Ecojesuit insieme per approfondire il tema "Azione per l'acqua: cura e difesa"
(Sep-2018) 
 

Africa e Germania - I gesuiti chiedono all'UE di "Non combattere i migranti, ma le cause profonde de
(Sep-2018) 
 

Colombia - Creazione di un Istituto delle Acque presso l'Universidad Javeriana
(Sep-2018) 
 

Africa-Madagascar - L'Apostolato sociale lancia un Piano strategico quinquennale
(Sep-2018) 
 

Canada, Repubblica Dominicana e Haiti - Tour solidale dei Caraibi
(Sep-2018) 
 

Amazzonia - La risposta dei gesuiti al grido dell'Amazzonia
(Sep-2018) 
 

Irlanda - il Pontefice esorta i gesuiti a contribuire al processo di guarigione
(Sep-2018) 
 

Mondo - I gesuiti dibattono su come trasformare insieme il mondo
(Sep-2018) 
 

Stati Uniti-Canada - La Conferenza dei gesuiti rilascia una dichiarazione sull'Affordable Clean Ener
(Sep-2018) 
 

Corea del Sud - La migrazione, un tema che mi è molto vicino
(Sep-2018) 
 

Europa - Un dono per i senzatetto
(Sep-2018) 
 

Stati Uniti - Nel terzo anniversario della Laudato Si', le istituzioni cattoliche dichiarano di ader
(Jul-2018) 
 

 

Archivio News

 

News


     

     

Africa - Un gesuita keniota P. Victor-Luke Odhiambo ucciso in Sud Sudan
(Nov-27-2018)

Un prete gesuita, P. Victor-Luke Odhiambo, è stato ucciso da ignoti assalitori che hanno fatto irruzione nella residenza gesuita di Cueibet, in Sud Sudan, la notte del 14 novembre 2018. P. Odhiambo, originario del Kenya, era un pedagogista dotato di grande esperienza. In passato aveva diretto una scuola gesuita in Tanzania. Circa dieci anni fa, si era trasferito in Sud Sudan, ed era stato coinvolto nella formazione degli insegnanti di Wau e di Rumbek. P. Odhiambo era entusiasta della missione gesuita in Sud Sudan, e credeva fermamente che l'educazione fosse il modo migliore per aiutare il giovane paese. Il Superiore Generale della Compagnia di Gesù, P. Arturo Sosa, ha inviato una lettera di condoglianze al provinciale dell'Africa Orientale. Per saperne di piú

     

     

Nel mondo - La rete Justice in Mining partecipa al Forum Globale in Sudafrica
(Nov-27-2018)

Nove membri della rete Justice in Mining (JiM) si sono recati a Johannesburg per partecipare al Forum Sociale Tematico (FST) sull'Estrazione Mineraria e l'Economia Estrattiva. I rappresentanti di Justice in Mining si sono uniti a circa 350 delegati provenienti da associazioni e gruppi basati sulla fede di tutto il mondo per discutere di problemi derivanti dall'attività mineraria, come i danni ambientali e gli abusi dei diritti umani. I nove delegati di Justice in Mining rappresentavano ogni regione gesuita, e hanno contribuito con esperienze e prospettive locali alle discussioni aperte al forum. JiM ha, inoltre, presentato un workshop che ha posto l'accento sull'approccio ignaziano all'advocacy e ha attinto dall'esperienza sul campo di membri provenienti da Messico, Europa, Repubblica Democratica del Congo e India. Per saperne di più...

     

     

Stati Uniti/America Centrale - I gesuiti promettono solidarietà continua con il popolo del Nicaragua
(Nov-27-2018)

18 ottobre 2018 - L'Ufficio per la Giustizia e l'Ecologia della Conferenza dei gesuiti e l'Ignatian Solidarity Network (ISN) hanno rilasciato una dichiarazione di solidarietá continua con il popolo del Nicaragua in occasione dei sei mesi dall'inizio delle proteste non violente che hanno portato alla morte di almeno 300 civili per mano della polizia e di gruppi paramilitari sponsorizzati dal governo. "Rifiutiamo inequivocabilmente le violazioni dei diritti umani e la palese distruzione delle strutture democratiche che tutelano i diritti e la dignità dei nostri fratelli e delle nostre sorelle del Nicaragua", si legge nella dichiarazione. Le proteste iniziali hanno portato alla morte di più di due dozzine di persone. Álvaro Manuel Conrado Davila, uno studente di 15 anni dell'Instituto Loyola, il liceo gestito dai gesuiti a Managua, in Nicaragua, è una delle vittime uccise lo scorso 20 aprile, mentre protestavano pacificamente. La dichiarazione di oggi vuole, inoltre, dimostrare particolare solidarietà a P. Chepe Idiaquez SJ, rettore dell'Università Centroamericana (UCA). Per saperne di piú...

     

     

India/Europa - Un film sul diritto al cibo vince un premio in Spagna
(Nov-27-2018)

Un documentario "Behind India, a look from their social movements" ha vinto il premio del pubblico al Festival Internazionale del Cinema Invisibile di Bilbao, nei Paesi Baschi (Spagna). Il documentario, prodotto dalla ONG basca Calcuta Ondoan (Amici di Calcutta) in collaborazione con l'Udayani Social Action Forum, il braccio sociale dei gesuiti della Provincia di Calcutta, è stato diretto da Fernando Vera Moreno. Iñigo Eguren, direttore di Calcuta Ondoan e cosceneggiatore del documentario ha ritirato il premio a nome delle persone e delle organizzazioni. La storia ruota intorno alla vita quotidiana di Santoshi Tudu, un lavoratore agricolo e membro di un gruppo di auto aiuto. Per saperne di più...

     

     

Stati Uniti - L'Ignatian Family Teach-In for Justice riflette su "Discepolato a un bivio"
(Nov-27-2018)

Dal 3 al 5 novembre del 2018, quasi 2.000 persone provenienti da più di 125 istituzioni della rete gesuita, e della più grande rete cattolica, si sono riunite ad Arlington, in Virginia, e a Washington D.C., per il 21° incontro annuale dell'Ignatian Family Teach-In for Justice . Il tema di quest'anno, Discepolato a un bivio, si è ispirato all'invito di Papa Francesco a "conoscersi, ascoltarsi, ampliare la cerchia dei pensieri" per meglio viaggiare insieme "verso il Bene". Per saperne di piú...

     

     

Europa - La Maison Magis apre a Parigi
(Nov-27-2018)

"La Maison Magis, un sogno che finalmente diviene realtà"... sono queste le parole più ripetute in occasione dell'apertura, lo scorso 12 ottobre, di questo spazio tanto agognato. È stata una vera gioia vedere la realizzazione del progetto attesa da lungo tempo. Questa gioia è stata condivisa dai giovani, ma anche da tutti coloro che, all'interno della Compagnia di Gesù, e della famiglia ignaziana, sono coinvolti nella pastorale giovanile. "Questa è una casa dove la vita circola all'interno di ogni piano, dove le persone si incontrano, si conoscono, vivono insieme, condividono, inventano, creano, celebrano, ascoltano e parlano", ha dichiarato il Provinciale François Boëdec SJ, durante l'inaugurazione. Per saperne di più...

     

     

America Centrale - La dichiarazione della Rete gesuita per i migranti ripudia l'azione di Trump in m
(Nov-27-2018)

La Rete gesuita per i Migranti del Centro e del Nord America (RJM-CANA nell'acronimo spagnolo), ha reagito alla decisione in materia di asilo annunciata dal presidente Trump, lo scorso 9 novembre, definendola una violazione del diritto internazionale, e una violazione della Convenzione di Ginevra del 1951. In una dichiarazione spontanea diffusa lo stesso giorno dell'annuncio, la RJM-CANA ha espresso la propria preoccupazione per la recente decisione dell'amministrazione, fin dalla prima parola, intitolando la dichiarazione, "Mr. Trump, è lei che agisce illegalmente, non la carovana". Per saperne di piú..., Per leggere una riflessione sulla Carovana

     

     

Africa - Un'iniziativa formativa e naturalistica in Camerun
(Nov-27-2018)

Douala (Agenzia Fides) - Insegnare a coltivare le banane per promuovere iniziative di microimprenditorialità, ma anche per salvare le banane dall'estinzione. È questo il progetto lanciato a Douala dai gesuiti del Camerun. Un'iniziativa che ha un duplice valore, formativo e naturalistico, in un contesto difficile, come quello che caratterizza il paese africano. In Camerun, più di tre milioni di ragazzi e di ragazze non hanno raggiunto il livello minimo di istruzione scolastica. Il 70% delle ragazze è analfabeta. Questo fenomeno è riscontrabile, in particolare, nelle regioni settentrionali, dove più di un milione di ragazze, di età compresa tra i 10 e i 19 anni, non sa leggere, né scrivere (il 31,9% delle ragazze della regione). Per saperne di piú...

     

     

Messico - "Per la Chiesa, i migranti vulnerabili sono una priorità", afferma l'inviato papale
(Nov-27-2018)

Per la Chiesa Cattolica sono una priorità le persone più vulnerabili, come quelle che costituiscono la Carovana dei migranti del Centro America, che in questi giorni si sposta per il Messico, ha affermato, questo venerdì, il gesuita Michael Czerny, responsabile della Sezione Migranti e Rifugiati del Vaticano. Inaugurando, in rappresentanza di Papa Francesco, l'VIII Forum Sociale Mondiale sulle Migrazioni, che si celebra a Città del Messico, padre Czerny ha affermato: "Come molti altri flussi umani nel mondo, rappresenta una manifestazione della disperazione, della crisi di un modello economico e politico che obbliga migliaia di esseri umani a scappare dalla propria terra, assumendo quella vulnerabilità che l'essere un migrante forzato o un rifugiato comporta. Per la Chiesa, i migranti vulnerabili costituiscono una priorità". Per saperne di piú...

     

     

Europa - Inumana detenzione delle vittime di tratta
(Nov-27-2018)

Il Jesuit Refugee Service in Gran Bretagna (JRS UK) chiede al governo di porre fine all'uso della detenzione a tempo indeterminato, alla luce di una nuova ricerca che mostra elevati livelli di individui vulnerabili sottoposti a regime di detenzione. Casi di studio compilati dal JRS UK, attraverso il suo lavoro di sensibilizzazione sulla detenzione di migranti, pubblicati in un rapporto della scorsa settimana, mostrano una sistematica inosservanza, da parte del Ministero degli Interni, delle sue stesse norme sulla protezione delle vittime di tratta e di altre forme di schiavitù moderna. Il rapporto pubblicato dal JRS UK combacia perfettamente con un'indagine condotta dal Guardian, resa nota ieri, che mostra che quasi il 56% degli intervistati viene definito come un 'adulto a rischio'. Tali individui sono riconosciuti come soggetti particolarmente vulnerabili, e dovrebbero essere detenuti solo in casi estremi. Per saperne di piú...

     

     

Nel mondo - I vescovi firmano un documento invitando a contrastare il cambiamento climatico
(Nov-27-2018)

Sei vescovi, in rappresentanza delle conferenze episcopali di cinque continenti, hanno diffuso una dichiarazione congiunta, invitando la comunità internazionale ad adottare provvedimenti urgenti contro il cambiamento climatico. Rivolgendosi ai leader mondiali che saranno presenti alla prossima conferenza delle Nazioni Unite sul clima, la COP24, in programma a Katowice, in Polonia, nel mese di dicembre, i vescovi hanno esortato a compiere passi avanti concreti "per affrontare e superare gli effetti devastanti della crisi climatica". "Dobbiamo essere pronti ad apportare cambiamenti rapidi e radicali, e a resistere alla tentazione di cercare di risolvere la nostra attuale situazione guardando a soluzioni tecnologiche a breve termine, senza affrontare le cause profonde e le conseguenze di lungo periodo", si legge nella dichiarazione dei vescovi. Per saperne di più...

     

     

Promotio Iustitiae 126 su Fondamentalismo: Il ruolo delle religioni nei processi di riconciliazione
(Oct-19-2018)

In quasi tutte le religioni, alcuni sedicenti "veri credenti" [fondamentalisti] sostengono di proteggere le credenze dall'erosione e dalla contaminazione. Il fondamentalismo prospera ovunque vi sia una povertà estrema, semplicemente perché questi movimenti "revivalisti" [fondamentalisti] promettono benefici e miglioramenti, laddove non vi è una reale speranza. Negli ultimi anni, il fanatismo di destra ha registrato una crescita in particolare in Europa e negli Stati Uniti. Il presente numero di Promotio Iustitiae su Fondamentalismo: Il ruolo delle religioni nei processi di riconciliazione prende in esame proprio questo fenomeno, in modo critico, partendo da tre punti di vista: a) da una prospettiva teoretica; b) dalla prospettiva delle religioni organizzate in diversi paesi; e c) Dalla prospettiva delle religioni tradizionali / indigene. Per saperne di piú...