English   Español   Français  


Qualora vogliate ricevere regolarmente le notizie dalla Curia dei gesuiti, inviate un'email con soggetto "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archivio newsletters precedenti
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits in Africa
  • Jesuits in Canada and USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecología y Jesuitas en Comunicación

    Busca promover la toma de conciencia entre Jesuitas y amigos sobre las cuestiones ecológicas
    | More »


  • Stampare questo numero
    Archivio: newsletters successive a marzo 2009


    Vol. XXII, No. 3 20 febbraio 2018

    PADRE GENERALE

     

    Il Padre Generale visita la Conferenza dell'Asia Meridionale

    Il Padre Generale sta incontrando la Conferenza dei Provinciali gesuiti dell'Asia Meridionale (16 febbraio - 3 marzo). Prenderà parte all'incontro dei Provinciali dell'Asia Meridionale in Sri Lanka, visiterà i gesuiti e le opere apostoliche della Compagnia nella Provincia dello Sri Lanka. Si sposterà poi in India per visitare i gesuiti e le opere apostoliche della Compagnia della Provincia di Karnataka. Lo accompagnano in questo viaggio il P. Victor Assouad, Assistente per l'Europa Occidentale, e i due Assistenti per l'Asia Meridionale, i Padri Lisbert D'Souza e Vernon D'Cunha. 

    DALLA CURIA

     

    La Compagnia sta affrontando delle scelte fondamentali in tutto il mondo

    L'ufficio del Consigliere Generale per il Discernimento e la Pianificazione Apostolica ha organizzato recentemente un seminario sul Discernimento Apostolico in Comune presso la Curia Generalizia di Roma (6-9 febbraio). Hanno partecipato ventotto persone, tra gesuiti e collaboratori, di tutto il mondo. Nel discorso di apertura del seminario, il Padre Generale ha asserito che la Compagnia è un corpo apostolico multiculturale che opera per realizzare la sua missione nella Chiesa. "Vogliamo camminare insieme, religiosi e laici, per incarnare la Chiesa-popolo di Dio (Vaticano II). La Compagnia sta affrontando delle scelte fondamentali in tutto il mondo. Vi sono molti appelli. E tuttavia, noi gesuiti e i nostri compagni nella missione non possiamo continuare a sopperire a un numero illimitato di necessità. Dobbiamo operare delle scelte. Ed è questo il motivo per cui il discernimento in comune è urgente e necessario." Il Padre Generale ha inoltre esortato i partecipanti a "far emergere i principi, gli strumenti e le metodologie fondamentali per il discernimento in comune." Ha anche riconosciuto che si tratta di un lavoro enorme; ciò nonostante, ha ricordato ai partecipanti che "se abbiamo una base comune, un fondamento comune, possiamo andare avanti." 

    NOMINE

     

    Il Padre Generale ha nominato:

     

    - il P. Mark A. Ravizza (UWE) Consigliere Generale. Nato nel 1958, il P. Ravizza è entrato nella Compagnia nel 1992 ed è stato ordinato sacerdote nel 1999. Con gli altri consiglieri, assisterà il Padre Generale nel discernimento e nella promozione di questioni di interesse universale della Compagnia. Inoltre, il P. Ravizza avrà responsabilità speciali su aspetti della formazione dei gesuiti. 

    DA ROMA

     

    Un gesuita chiede perché il mondo taccia sulle uccisioni nella Repubblica Democratica del Congo

    Il P. Rigobert Kyungu, un gesuita della Repubblica Democratica del Congo, che attualmente vive e lavora a Roma, ha sollevato la questione che turbina nelle menti di molti suoi compatrioti alla luce della politica violenta del suo Paese: "Perché il mondo tace su queste uccisioni? È semplicemente ignoranza o potrebbe essere complicità?" Il P. Kyungu ha parlato a Roma, domenica 11 febbraio, quando i suoi connazionali congolesi hanno fatto una marcia nel centro di Roma nel tentativo di sensibilizzare il mondo sulla situazione politica della Repubblica Democratica del Congo. Il P. Kyungu ha notato che negli ultimi 20 anni, più di 8 milioni di persone sono morte a seguito di conflitti armati in Congo. La sua dichiarazione è disponibile in inglese e in francese

    DALLE PROVINCE

     

    INDIA: Un gesuita esorta a fare di più per aiutare gli ex-intoccabili

    Un gesuita ha esortato la Chiesa in India ad "andare oltre il senso di soddisfazione dato dal contributo di schemi e programmi" per i Dalit, coloro che sono relegati al fondo del sistema induista delle caste, precedentemente noti come "intoccabili". Il Padre gesuita A. Maria Arul Raja, professore di studi religiosi al Centro Teologico dei gesuiti di Chennai, ha fatto appello alla Chiesa per lavorare allo sviluppo di "una comprensione più profonda delle cause e delle manifestazioni di privazione, discriminazione ed esclusione dei cristiani Dalit all'interno della Chiesa, dalla società e dallo Stato." Per saperne di più (in inglese)...