English   Español   Français


Qualora vogliate ricevere regolarmente le notizie dalla Curia dei gesuiti, inviate un'email con soggetto "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archivio newsletters precedenti
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits in Africa
  • Jesuits in Canada and USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Mirada Global online review

    politics, economy, culture and religion from a Latin American perspective. More »


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecology amd Jesuits in Communication

    Seeks to sustain a greater awareness of Jesuit people in ecology and advocacy efforts
    | More »


  • Stampare questo numero
    Archivio: newsletters successive a marzo 2009


    Vol. XXI, No. 17 20 novembre 2017

    PADRE GENERALE

     

    La Chiesa è nata per comunicare la buona novella

    Il Padre Generale Arturo Sosa ha detto: "La chiesa è nata per comunicare la buona novella di Gesù Cristo". In un video messaggio ai gesuiti e ai collaboratori che lavorano negli uffici per la comunicazione delle Province gesuite dell'America Latina, il Padre Sosa ha sottolineato come la Compagnia di Gesù, in quanto parte della Chiesa, è chiamata a comunicare la buona novella di Gesù Cristo che ha dato la sua vita per frantumare ciò che ci divide. In Cristo, "la barriera dell'odio che porta all'ingiustizia è frantumata. La barriera, che produce povertà, sfruttamento, discriminazione, che ci porta alle guerre, questo è quello che Gesù frantuma dalla croce e diventa il ponte che ci unisce e che ci comunica la vera umanità, che è basata sull'amore di Dio. Questo è quello che vogliamo comunicare: la riconciliazione di Gesù in noi e tra noi." Clicca per guardare il video

    DA ROMA

     

    Nuovi Provinciali gesuiti concelebrano la messa con il Santo Padre

    Dodici nuovi Provinciali gesuiti da tutto il mondo si sono riuniti di recente alla Curia Generalizia per un incontro dei nuovi Provinciali. Lunedì, 13 novembre, i Provinciali hanno concelebrato l'Eucaristia con Papa Francesco nella sua residenza di Santa Marta in Vaticano. Nella sua omelia del vangelo del giorno, il Papa ha ricordato agli astanti i pericoli dello scandalizzare gli altri. "Perciò, state attenti a non scandalizzare. Lo scandalo è brutto, perché ferisce la vulnerabilità del popolo di Dio, ferisce la debolezza del popolo di Dio, e tante volte queste ferite si portano per tutta la vita. Di più: lo scandalo non solo ferisce ma è capace di uccidere: uccidere speranze, uccidere illusioni, uccidere famiglie, uccidere tanti cuori". 

    DALLE PROVINCE

     

    AUSTRALIA: Chiamata all'azione sulla crisi dell'isola di Manus

    Il Servizio dei gesuiti per i rifugiati (JRS) dell'Australia e i Jesuit Social Services (Servizi sociali dei gesuiti) si sono uniti ad altre organizzazioni cattoliche nell'esprimere grave preoccupazione per la crisi umanitaria dell'isola di Manus e nel richiamare il Governo australiano a trasferire i rifugiati e le persone in cerca di asilo trattenute nell'isola. Il Governo australiano ha chiuso ufficialmente il suo centro di detenzione sull'isola di Manus il 31 ottobre 2017. Da quel momento, l'elettricità, gli approvvigionamenti di cibo, acqua e altri servizi essenziali sono stati interrotti. I detenuti, tutti uomini che sono stati portati nell'isola situata in Papua Nuova Guinea tra il 2013 e il 2014, avrebbero dovuto essere trasferiti in sistemazioni alternative a Lorengau, una citta vicina, ma molti di loro hanno rifiutato il trasferimento per paura di essere attaccati dalla gente del posto, scegliendo di rimanere nel campo rifugiati nonostante la mancanza di cibo e di acqua pulita. Per saperne di più (in inglese)...

     

    CANADA: Una reliquia (braccio) di Francesco Saverio verrà esposta in Canada

    Una reliquia (braccio) di San Francesco Saverio, solitamente conservata nella Chiesa del Gesù di Roma, verrà portata in un pellegrinaggio per un mese, che toccherà quattordici città del Canada, iniziando dalla conferenza del Catholic Christian Outreach (CCO) Rise Up a Ottawa (28 dicembre 2017 - 1 gennaio 2018). Un gesuita canadese, il P. Michael F. Kolarcik, rettore del Pontificio Istituto Biblico di Roma, accompagnerà la reliquia in Canada dopo Natale, e l'Arcivescovo Terrence Prendergast di Ottawa la riaccompagnerà a Roma a febbraio. San Francesco Saverio è considerato il più grande evangelista nella Chiesa dopo San Paolo. Il suo corpo, considerato incorrotto, si trova nella Basilica del Bom Jesus a Goa, in India, sebbene il suo braccio sia stato portato alla Chiesa del Gesù, la chiesa madre dei gesuiti a Roma. Per saperne di più (in inglese)...

     

    STATI UNITI: Ex ufficiale salvadoregno processato per la morte di alcuni gesuiti

    Un ex ufficiale di alto grado di El Salvador, il Colonnello Inocente Orlando Montano, verrà probabilmente perseguito in Spagna per il ruolo svolto nell'omicidio, nell'anno 1989, di 6 sacerdoti gesuiti e della loro collaboratrice domestica, insieme alla figlia adolescente. Il rapporto della Commissione per la verità, promosso dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha scoperto che i militari hanno ucciso a colpi di fucile il Padre Ignacio Ellacuría, 59 anni, rettore dell'Università dell'America Centrale a San Salvador, quattro membri della sua facoltà nell'università, e un altro sacerdote gesuita, all'esterno della residenza dei Padri, membri della facoltà, la mattina del 16 novembre 1989. I militari hanno poi ucciso le uniche testimoni, la collaboratrice domestica e la figlia sedicenne. Per saperne di più (in inglese)...